Massaggio ayurvedico

  Trattamenti Abyangam



Questo tipo di massaggio di origine orientale consiste in procedure, trattamenti particolari e manipolazioni del corpo per produrre equilibrio, forza, mobilità, flessibilità e disponibilità mentale.

Esiste una stretta relazione complementare fra Yoga e Ayurveda, discipline olistiche derivanti da medesimi concetti di base.

Yoga e Ayurveda ci permettono di scoprire i segreti del corpo, del respiro, dei sensi, della mente e dell'energia necessaria a far funzionare tutto questo.

L'ayurveda è un sistema di medicina tradizionale tra i più antichi nel mondo, ed è riconosciuto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che ne chiede l'integrazione con la medicina convenzionale.

Il massaggio abyangam sta alla medicina ayurvedica come il massaggio fisioterapico sta alla medicina convenzionale “occidentale”.

Secondo l'ayurveda l'organismo umano è avviato naturalmente verso la salute ed ogni disturbo va considerato come un segnale da cogliere ed interpretare per ricercarne le cause.


L'ayurveda si basa sulla teoria dei 5 elementi, per cui tutto è composto da:

TERRA ACQUA FUOCO ARIA ETERE

Questi elementi compongono tutto l'universo ed anche il nostro corpo; il prana od energia lo anima permettendo la vita nella sua globalità.

Dove questo non possa avvenire a causa di blocchi fisici e /o mentali, si creano ristagni di energia che a lungo andare determinano lo squilibrio, aprendo le porte alla malattia.

I 5 elementi si combinano fra loro, dando vita a 3 forze principali chiamate DOSHA :

VATA dosha: aria +etere
PITTA dosha: fuoco
KAPHA dosha: acqua+ terra

La nostra intera struttura è quindi composta da questi tre elementi; la presenza di una diversa percentuale di questi tre elementi determina la specifica costituzione di ciascuno di noi.

L'eccesso o la carenza di una o più di queste forze, rispetto alla costituzione di base, determina l'alterazione dei processi fisiologici e/o mentali.

Vata: Governa il sistema nervoso e circolatorio.

Pitta: Presiede il sistema digestivo e metabolico.

Kapha: Governa il sistema immunitario ed endocrino.

La costituzione di ogni persona rappresenta l'equilibrio delle tre forze presenti nella particolare percentuale personale; in questo caso si è in salute.

Il corpo umano contiene in sé tutte le funzionalità necessarie per regolarsi e mantenersi in perfetta efficienza; la sua possibilità di vivere e funzionare bene dipende dall'equilibrio tra le varie parti che lo compongono.

Il massaggio ayurvedico permette di recepire, interpretare ed utilizzare i messaggi che vengono dal corpo.

Abyangam significa “massaggio dinamico sul corpo”.

Le foglie e le cortecce degli alberi sono continuamente massaggiati dal vento.

Le rocce e i ciottoli sono levigati da ruscelli e fiumi.

Gli animali sono spazzolati dal vento e dalla natura selvaggia.

Le diverse modalità e manovre di questo massaggio sono ispirate ai movimenti dell'universo e della natura.

In presenza di uno squilibrio rispetto alla propria costituzione personale si interviene anche col massaggio che si avvale di diverse tecniche ed oli.

Il massaggio interviene sulle energie costitutive attraverso la manipolazione aiutando l'organismo a ricreare e mantenere l'equilibrio.

Il massaggio si avvale di 3 tecniche principali che vanno adattate alla costituzione e alla momentanea situazione della persona.

Tecnica Anti-vata
Massaggio pesante, stabilizzante, antidolorifico, riscaldante.
Tecnica Anti-pitta
Massaggio dolce, calmante, rinfrescante.
Tecnica Anti-kapha
massaggio dinamico, dimagrante e drenante.

Le tre tecniche possono essere usate separatamente od insieme.

Il massaggio provoca una reazione a catena di benefici psicofisici, sensazioni di piacere e benessere, calma, riduzione di stress e tensione.

Altri effetti riguardano la stimolazione del circolo di ritorno della linfa e del sangue, l'eliminazione dei liquidi in eccesso, una migliore mobilizzazione delle articolazioni, una migliore nutrizione della pelle e dei muscoli.

Il massaggio procura rilassamento, ringiovanimento, disintossicazione, tonificazione, aumento della flessibilità generale, miglioramento del funzionamento del sistema nervoso, del sistema digestivo, del sistema endocrino; induce calma, contentezza, chiarezza mentale, maggiore resistenza allo stress, riduzione della stanchezza, riduzione dell'ansia, miglioramento della comunicazione.

E' inoltre una opportunità per visitare, con presenza rilassata ed esplorandone le sensazioni, parti del corpo spesso dimenticate e trascurate.

Nell'ayurveda il massaggio è parte dello stile di vita ed ha come scopo la prevenzione, la promozione della salute ed il suo mantenimento.


Frequenza consigliata del massaggio Abyangam:

Per chi è in salute 1 volta al mese

In presenza di squilibrio leggero 2 volte al mese

In presenza di squilibri accentuati 3 -4 volte al mese.
È prevista una diversa tipologia di massaggi:

  • Massaggio completo
  • Massaggio testa – viso – spalle
  • Massaggio schiena – braccia
  • Massaggio gambe – piedi


Olga Lucchesi:

Durante il mio primo viaggio in India del 1984, studiando yoga ed ayurveda mi sono appassionata a questa nuova visione della vita.

Durante successivi viaggi in India ho frequentato cliniche ayurvediche dove ho ricevuto e appreso manovre e tecniche specifiche del massaggio ayurvedico.

Nel 1990 mi sono iscritta ad una scuola statale per masso-fisioterapista e mi sono diplomata nel 1993, diploma poi equiparato dal Ministero della Salute con la laurea di Fisioterapista.

Nel 1998 ho frequentato un corso di specializzazione in massaggio ayurvedico col maestro Pio Polimeni, allievo del “Centro Yoga ed Ayurveda” (GE) di Sw. Joythimayananda, discepolo di Sw. Govindan.

Dal 1996 al 1999 ho studiato il massaggio tradizionale cinese Shiatzu fino al 4° livello avanzato.

Esercito la professione di masso-fisioterapista dal 1993 integrando le mie conoscenze.

Pratico sessioni di massaggio-ayurvedico-olistico presso vari centri da circa 20 anni.



Per ulteriori informazioni e/o prenotazioni: